Il progetto POANET si propone di snellire la burocrazia esistente. Ogni operatore portuale deve inserire nel database i dati della nave entrante nel porto che deve essere servita, deve richiedere le autorizzazioni alla Capitaneria di Porto, deve avvisare gli ormeggiatori, i piloti, i guardafuochi, ecc.
La Capitaneria, invece, deve avere sempre traccia delle navi presenti nel porto, delle operazioni da effettuare su di esse, dello stato dei lavori ecc. Per evitare di inviare o trasportare i moduli e le richieste si è creato un database, accessibile agli enti autorizzati, da cui è possibile reperire tutti i moduli necessari. Dal momento che, per alcune procedure è richiesta una copia cartacea delle autorizzazioni rilasciate, il progetto POANET permette la stampa dei suddetti documenti in formato Pdf.
Lo scopo di POANET è la creazione di un sito web che interfacci gli utenti a un database dove, in base ai permessi rilasciati, i vari utenti posso leggere, modificare o aggiungere le informazioni necessarie e di loro competenza. Ogni operatore portuale avrà una propria password che servirà per autenticarsi sul server e controllare le istanze che può inoltrare su richiesta.
Gli utenti che utilizzeranno POANET non sono esperti informatici, perciò è stata prevista una struttura semplice con inserimento delle informazioni in maniera guidata.
Un’altra peculiarità di questo software è quella di non avere nessuna licenza o nessun applicativo di terze parti, per il suo utilizzo serve solo un normalissimo browser del tipo Internet Explorer, Mozilla Firefox o Google Chrome, sempre aggiornato. Viene supportato da qualsiasi sistema operativo (Windows XP, Vista, 7 o 8, Mac OS e Linux) e anche su smartphone e tablet. In questo modo è possibile accedere al sistema a qualunque orario e da qualsiasi terminale.